Quotidianamente in redazione arrivano lettere da parte delle nostre lettrici che ci raccontano i loro problemi a scuola, fra prese in giro, disagio e bullismo.

Abbiamo girato alcune delle vostre lettere a Libby, la protagonista de L’Universo nei tuoi occhi, il nuovo romanzo di Jennifer Niven.

Ecco cosa ha risposto a Giulia, che a scuola affronta quotidianamente un gruppo di bulle.

Ciao mi chiamo Giulia, frequento la terza media e vi scrivo perché non so più cosa fare. Mi sento tanto sola e mentre racconto quello che è successo mi viene da piangere e non riesco a fermarmi. Oggi è successo di nuovo. Mi hanno aggredito all’uscita da scuola, ma questa volta è stato ancora peggio. Sono arrivate anche ad alzare le mani, a farmi male. Da qualche tempo a scuola le cose non vanno molto bene. Ci sono alcune ragazze più grandi di due anni, che sono nella classe accanto alla mia e non fanno altro che prendermi in giro. A ricreazione o quando i professori si allontanano nel cambio dell’ora ne approfittano per prendermi di mira. Non so perché ce l’hanno con me, non lo capisco, forse perché sono stata scelta per un progetto a scuola e loro no. Non lo so. L’unica cosa che so è che non ne posso più. Mi prendono in giro in continuazione, mi dicono che sono piena di brufoli, che sono brutta e che ho i denti storti. Mi hanno anche dato dei nomignoli che solo a pensarci scoppio a piangere. Io sto zitta, provo a nascondermi, ma più lo faccio più le cose peggiorano. Oggi mi hanno aspettato fuori da scuola e quando sono uscita mi hanno aggredito. Una faceva il palo, mentre le altre hanno iniziato a strattonarmi e mi hanno spinto a terra. Qualcuno ha sputato, io non riuscivo a muovermi per la paura. Per fortuna qualcuno è arrivato in quel momento, dei compagni ci hanno diviso e alla fine se ne sono andate. Ora però ho paura, non so cosa fare e non voglio più andare a scuola. Non ce la faccio più, mi sento disperata. Vi prego aiutatemi.

ragazza-bullizzata_283666964

Risponde Libby

Ciao Giulia, sono Libby e voglio dirti solo una cosa: ti capisco. Anche io come te sono stata vittima di bullismo, mi hanno preso in giro, mi hanno strattonato e mi hanno etichettato come “la ragazza più grassa d’America”. La prima cosa che devi fare, cara Giulia, è capire che tu non hai sbagliato nulla. So che ti stai interrogando per capire perché è successo proprio a te e perché ti hanno preso di mira, ma la verità è solo una: non c’è un motivo preciso. La verità, amica mia, è che i bulli sono solo delle persone tristi e infelici che scelgono di sfogare la loro frustrazione e la rabbia con chi gli capita a tiro. Se ti hanno scelta è solo perché in te hanno visto quello che non sono: una ragazza brillante (ti hanno scelto per il progetto no?), gentile e disponibile con gli altri. Anche se ora ti sembra impossibile tu sei migliore di loro e puoi contrastarle e fermarle. Come? Prima di tutto fagli capire quanto siano piccole e inutili e quanto il loro comportamento sia stupido. Quando ti prendono in giro non abbassare lo sguardo, ma guardale dritte negli occhi e fagli capire che non ti fanno paura e che tu sei sicura di te. Lo so che è complicato, ma credere in se stessi è il primo passo per allontanare i bulli. La tua autostima è importante e non devi permettere a nessuno di distruggerla, è lo scudo che ti proteggerà da loro e da quello che ti fa soffrire. Per quanto riguarda l’aggressione che hai subito, amica mia, questo è il segnale che queste stupide bulle (si sono delle stupide e molto altro ancora!) sono pronte a farti del male per dimostrare di essere qualcuno e farsi notare. Il mio consiglio è: parla con i tuoi genitori o con gli insegnanti. So benissimo che pensi di essere abbastanza forte per sopportare tutto e che non vuoi far soffrire i tuoi genitori o ti vergogni di parlare con i professori. Loro sono lì per aiutarti e, credimi, saranno pronti a capirti e a supportarti. Vedrai che quando tutto sarà finito ti sentirai più forte e più sicura di te, perché tu, Giulia, sei mille volte migliore di loro e vali molto di più! Credici!

Questo mese in edicola

 

Ogni mese TOP GIRL ti aspetta in edicola con interviste esclusive ai tuoi big, poster, tante news sulle tue celebs preferite, test, beauty tutorial, fashion trend, consigli psico e sex e... un oroscopo che ci becca!

 Instagram

Segui Top Girl Magazine
su Snapchat!


Avvia l'app, inquadra il logo, tieni premuto
qualche secondo e seguici!

Ayle e Nhaze: chi andrà al serale di Amici?

Ayle e Nhaze si contendono la prestigiosa maglia Ayle e Nhaze: chi andrà al serale di Amici?. Nell’ultima puntata di Amici si sono ritrovati - loro malgrado - al centro di uno stucchevole teatrino messo in scena da Rudi Zerbi e Anna Pettinelli, con il primo che...

Lady Gaga icona di Fortnite Festival: Unlock your Talent

Lady Gaga e Fortnite Festival: accoppiata vincente Lady Gaga icona di Fortnite Festival: Unlock your Talent. Lanciato originariamente il 9 dicembre 2023, il Fortnite Festival è un nuovo gioco musicale dove i player possono suonare in una band con gli amici o cantare...

Effetto amore, il nuovo libro di Elle Kennedy

Un romance auto conclusivo di un’autrice amata in Italia e all’estero Che la serie Campus Diaries abbia inizio! Conosciamo l’autrice Elle Kennedy per la meravigliosa “Campus Series” (che comprende i libri “Il contratto”, “Lo Sbaglio”, “Il tradimento” “L’imprevisto” e...

Karol G pubblica Contigo, il suo ultimo singolo

Contigo il nuovo singolo di Karol G. A giugno in Italia con il suo tour Karol G pubblica Contigo, il suo ultimo singolo. L’artista dei record Karol G ha pubblicato il suo ultimo singolo, Contigo. Ecco i suoi numeri: 110 miliardi di stream totali ottenuti con le sue...

Angelina Mango vince il Festival di Sanremo

Angelina Mango vince Sanremo! Angelina Mango vince il Festival di Sanremo. Come da pronostico, Angelina Mango con il brano La Noia vince il Festival di Sanremo 2024. Secondo Geolier con il brano I' p' me, Tu p' te, terza Annalisa con Sinceramente, quarto Ghali con...

Un adorabile capriccio: il primo romanzo di Nina Mercier

Romantico e divertente, Un adorabile capriccio è il romanzo di Nina Mercier Un adorabile capriccio: il primo romanzo di Nina Mercier. È possibile viaggiare con un romanzo? Pare proprio di sì! E se le mete sono la romantica Parigi, la sempiterna Roma o il meraviglioso...