Ciao Ragazze! Sta arrivando la stagione fredda e puntualmente i miei capelli sono indomabili: diventano crespi e difficili da gestire. Avete presente Laura Marano nel film Capelli ribelli (Bad Hair Day) che, nel giorno del suo gran ballo scolastico di fine anno, si sveglia con dei capelli disastrosi? Ecco, io la maggiorparte delle volte sono così. Ma ho per voi qualche trucchetto che con me funziona alla grande! Se volete scoprire come domare i vostri capelli, continuate a leggere…

 

Bad-hair-day

Laura Marano nel film Capelli ribelli (Bad Hair Day)

La cura dei vostri capelli parte prima di tutto dal lavaggio. Prima di lavarli, è utile pettinarli per evitare di lottare con i nodi dopo, quando i capelli saranno bagnati. Quello sarà il momento in cui sono più fragili e potrete stressarli.

Vi consiglio anche di usare spazzole con setole naturali, che sono meno rigide e più delicate.

Durante il lavaggio usate prodotti specifici per idratare i capelli e renderli più domabili.

Quali? Shampoo anticrespo per esempio, che vi aiuterà molto nella fase di asciugatura. Molto validi sono quelli della Garnier Ultra Dolce all’avocado e burro di karitè, ingrediente chiave per l’idratazione dei vostri capelli.

Bad hair day-1

 

 

E se siete come me, bio addicted, non potete perdere l’occasione di provare lo shampoo all’olio di argan di Omia Laboratories. Non costa eccessivamente pur essendo bio, è senza siliconi e petrolati, pulisce molto bene i capelli, in più contiene il fantastico olio dalle mille qualità: idrata, rende lucenti e più forti i vostri capelli, e altro ancora.

 

Bad hair day-1

 

Molto spesso in combinazione agli shampoo, ci sono balsami, maschere e oli della stessa linea. Io non riesco più a farne a meno! Il balsamo come ben sapete districa i capelli e li rende morbidi. Lo potete usare dopo ogni lavaggio molto tranquillamente, ma ricordate di metterlo soprattutto sulle punte, altrimenti appesantisce la chioma.

La maschera è altrettanto importante ma molto spesso viene sottovalutata! In commercio ce ne sono tantissime e di tutti i tipi… Quale scegliere? Scegliete quella che idrata e ristruttura di più! Così, quando la userete, il capello risulterà molto più sano e lucente. Ma non per forza dovrete comprarla, perché ci sono tantissime ricette fai da te con cui sbizzarrirsi. Una volta a settimana basterà.

L’olio per capelli è un ottimo alleato per le chiome ribelli come le mie. Appena c’è un po’ di umidità basta una goccia ben distribuita e i capelli sono come appena asciugati. Piccoli consigli che posso darvi sono quelli di scegliere innanzi tutto oli biologici, che appesantiscono di meno il capello (omia ne vende e di buona qualità) ; poi di dosare bene la quantità! Si sa che se si mette troppo olio, i capelli, anziché appena asciugati, sembreranno unti!

 

Bad hair day-1

 

In genere lo potete usare con i capelli umidi, così entra meglio in profondità. Occhio sempre alle quantità: 2 gocce se avete capelli corti, 3 se li avete medio/lunghi. Passiamo all’asciugatura!

 

Bad hair day-1

 

Fase non importante… Di più, importantissima! Avete avuto mille accortezze nel lavare i vostri capelli e ora dovrete averne altrettante con spazzola e phon. Prima di passare all’aria calda, lasciate i capelli un po’ di più avvolti nell’asciugamano: oltre che stressarli di meno, credetemi, risulteranno più morbidi e facili da “addomesticare”.

Con il phon ricordatevi sempre di non andare proprio vicino al capello, massimo a 10 cm di distanza, in modo da non renderlo secco e sfibrarlo. Altro piccolo trucchetto da condividere è di mettere il phon in modo tale che il getto d’aria calda colpisca il capello dall’alto verso il basso. Se faceste il contrario, i capelli diventerebbero elettrici… Provare per credere.

Ultima cosa, evitate per un po’ piastre e arricciacapelli, perché seccano tantissimo la chioma. Se proprio avete una festa o evento importante, ricordatevi di non fare la piega con i capelli bagnati e di passare un’altra goccia di olio sulle punte, per ridare momentaneamente un po’ di idratazione.

Pronte a coccolare un po’ i vostri capelli? 😉